MAN's new generation of the EBA emergency braking system combines information from the radar sensor in the front end and from the windscreen-mounted camera. This sensor fusion allows the system to make trustworthy interpretations of situations on the road. Vehicles in front and stationary obstructions can be identified faster and with greater certitude. The system thus gains time to initiate emergency braking earlier if so required. In an emergency the vehicle can thus shed more speed and come to a halt some valuable metres sooner.
DE:
Die neue Generation des Notbremssystems Emergency Brake Assist EBA von MAN kombiniert die Informationen aus Radarsensor in der Fahrzeugfront und Kamera in der Frontscheibe. Durch diese Sensorfusion kann das System komplexe Verkehrsszenarien zuverlässiger interpretieren. Vorausfahrende Fahrzeuge und stehende Hindernisse können schneller und mit höherer Sicherheit identifiziert werden. Dadurch gewinnt das System Zeit, um bei Bedarf früher eine Notbremsung auszulösen. Das Fahrzeug kann dadurch im Notfall mehr Geschwindigkeit abbauen, und wertvolle Meter früher zum Stehen kommen.
UK:
MAN's new generation of the EBA emergency braking system combines information from the radar sensor in the front end and from the windscreen-mounted camera. This sensor fusion allows the system to make trustworthy interpretations of situations on the road. Vehicles in front and stationary obstructions can be identified faster and with greater certitude. The system thus gains time to initiate emergency braking earlier if so required. In an emergency the vehicle can thus shed more speed and come to a halt some valuable metres sooner.

Sistema di assistenza alla frenata di emergenza (EBA)

La nuova generazione di sistemi di assistenza alla frenata di emergenza EBA (Emergency Brake Assist) rende i veicoli MAN ancora più sicuri e riduce notevolmente il rischio di incidenti nel traffico stradale. Questo nuovo sviluppo combina le informazioni del sensore radar sul frontale e della telecamera sul parabrezza. Tramite la funzione dei sensori il sistema è in grado di individuare le situazioni di pericolo più rapidamente e con una maggiore sicurezza e, in caso di emergenza, di innescare in anticipo una frenata di emergenza.

Durante la frenata di emergenza, oltre alle luci di arresto viene attivato anche il segnale di frenata di emergenza ESS (Emergency Stopping Signal) – l’impianto dei lampeggiatori di emergenza segnala la situazione di emergenza agli altri utenti della strada con una frequenza di lampeggiamento maggiore e consente di evitare il pericolo di tamponamenti.

Il sistema di assistenza alla frenata di emergenza è un equipaggiamento di serie di tutti i veicoli MAN, soggetti all’obbligo di equipaggiamento a partire da novembre 2015 per le nuove immatricolazioni. Questa tecnologia soddisfa già di gran lunga i rigorosi requisiti UE che entreranno in vigore dal 2018. I clienti MAN possono usufruire già oggi di un sistema a prova di futuro e di valore.

LGS lane guard system with latest camera technology: July 2015 sees MAN introducing the new generation of advanced emergency braking system with sensor fusion (EBA emergency brake assist) and the emergency stop signal (ESS). At the same time the EBA and also the new lane guard system (LGS) will become standard accessories in those vehicle models to which mandatory equipment requirements apply for new registrations from November onwards. This includes the vast majority of MAN trucks, both MAN and NEOPLAN coaches and intercity buses, and also MAN coach chassis.
DE:
Spurassistent LGS mit neuester Kameratechnologie: MAN führt ab Juli 2015 die neue Generation des Notbremsassistenten mit Sensorfusion (Emergency Brake Assist, EBA) und das Notbremssignal ESS ein. Gleichzeitig wird EBA sowie der neue Spurhalteassistent (Lane Guard System, LGS) zur Serienausstattung in den Fahrzeugtypen, für die ab November die Ausrüstungspflicht für Neuzulassungen gilt. Dies umfasst den allergrößten Teil der Lkw von MAN, Überland- und Reisebusse von MAN und NEOPLAN, sowie MAN Chassis für Reisebusse.
UK:
LGS lane guard system with latest camera technology: July 2015 sees MAN introducing the new generation of advanced emergency braking system with sensor fusion (EBA emergency brake assist) and the emergency stop signal (ESS). At the same time the EBA and also the new lane guard system (LGS) will become standard accessories in those vehicle models to which mandatory equipment requirements apply for new registrations from November onwards. This includes the vast majority of MAN trucks, both MAN and NEOPLAN coaches and intercity buses, and also MAN coach chassis.

Sistema di controllo della corsia di marcia (LGS).

Maggiore sicurezza di circolazione grazie al sistema di controllo della corsia

Percorrendo tratti lunghi e monotoni o viaggiando di notte l’attenzione del conducente può venir meno e possono verificarsi colpi di sonno.

Il Lane Guard System (LGS) controlla il mantenimento della corsia, aumentando in tal modo la sicurezza e il comfort di viaggio. Qualora il veicolo abbandoni la corsia prescritta senza che vengano attivati gli indicatori di direzione, un segnale acustico avvisa il conducente.

Modalità di funzionamento e di comando

Una videocamera applicata sul retro del parabrezza rileva le linee di demarcazione delle corsie e valuta la posizione della vettura in base a queste linee. Superando la linea di demarcazione della propria corsia senza che vengano azionati gli indicatori di direzione, il conducente viene avvisato da un rumore caratteristico emesso attraverso l’altoparlante della porta sinistro o destro.

Il sistema si attiva automaticamente a velocità superiore a 60 km/h e può essere disattivato agendo su un interruttore a bilico. L’avviso si attiva al di sotto dei 75 km/h in corrispondenza dei bordi interni e oltre i 75 km/h dei bordi esterni delle linee di demarcazione della corsia. Se l’avviso non si può attivare, ad es. per l’assenza di linee di demarcazione, il segnale viene emesso nel blocco delle spie di controllo o nel display Highline.





 Ho letto e accetto le condizioni sulla privacy