Loading...
Set
15
2021

Parma si è fatta trovare pronta per la riapertura delle scuole potenziando la sua flotta urbana con 15 nuovi MAN Lion’s City a metano che da lunedì sono già in servizio sulle strade della città emiliana.

TEP, l’azienda dei trasporti pubblici di Parma, si è preparata per tempo al nuovo anno scolastico ampliando l’offerta di servizio con 15 nuovi MAN Lion’s City a metano che possono ospitare fino a 94 passeggeri, con un posto riservato a persone con difficoltà motorie in carrozzina o a carrozzine e passeggini per bambini. I nuovi bus si caratterizzano per il pianale ribassato privo di gradini interni per facilitare l’accesso a bordo. Grazie alle sospensioni pneumatiche a controllo elettronico, si inclinano lateralmente alla fermata, così da ridurre l’altezza dello scalino d’ingresso a soli 24 cm. Ciò rende più agevole l’accesso ai passeggeri con disabilità motorie, riducendo il dislivello tra pianale e marciapiede e di conseguenza la pendenza della pedana a ribaltamento manuale.

 “Questo lotto di bus – ha ricordato il presidente di TEP Roberto Prada -, è l’ultima tranche di un percorso iniziato nel 2018 da questo consiglio d’amministrazione, con 130 nuovi mezzi messi in servizio. Per il prossimo biennio abbiamo già previsto l’acquisto di 50 nuovi bus, con un investimento previsto di 14 milioni di euro”.

 “Le iniziative intraprese negli ultimi anni stanno dando concretezza al progetto di transizione ecologica e digitale – ha commentato l’assessora Tiziana Benassi -. Abbiamo lavorato sul tema dell’alimentazione dei bus puntando sull’elettrico e sul metano, ma anche sulla tecnologia, offrendo sistemi di bigliettazione tramite carta di credito e smartphone e software per dare accesso agli orari di passaggio in tempo reale degli autobus”.

Con questo nuovo acquisto sale a 73 autobus la flotta di linea a metano di TEP, cui si aggiungono i 24 pullmini, sempre a metano, del servizio Happy Bus, per un totale di 97 mezzi.