Loading...
Cabina nuovo MAN TGX
Feb
13
2020

Nello sviluppare la nuova generazione di autocarri, MAN ha messo sempre in primo piano il conducente e la sua attività di trasporto. Il risultato è una gamma di prodotti che soddisfa pienamente qualsiasi esigenza dal punto di vista logistico.

  • Gamme TGL, TGM, TGS e TGX comprese tra 7,5 e 44 tonnellate
  • Otto nuove cabine di guida differenti
  • Telai adatti per ogni settore

Ogni attività di trasporto presenta i suoi punti critici. Un autocarro per il trasporto internazionale a lungo raggio, ad esempio, deve essere in grado di garantire una certa efficienza in termini di consumo di carburante e un sistema di funzionamento perfettamente ergonomico per una guida a prova di stress, nonché offrire uno spazio adeguato al riposo del conducente. Quest’ultimo deve infatti avere un posto adatto per rigenerarsi al meglio durante le pause, in modo tale da poter guidare l’autocarro con la massima concentrazione e nel rispetto dell’ambiente. I sistemi di assistenza alla guida, come la guida semi-autonoma in caso di code o l’assistente alla svolta, rappresentano un ulteriore strumento a supporto dell’autista. Per le imprese di trasporti la sicurezza è un fattore fondamentale non solo nel trasporto a lungo raggio, nell’impiego cava-cantiere e nei servizi di distribuzione. Una buona visibilità e un’ottima visualizzazione delle informazioni principali relative alla guida sono essenziali anche nel traffico cittadino, nonché nei cantieri di piccole dimensioni o nelle aree di consegna molto trafficate. Un aspetto altrettanto determinante riguarda l’ergonomia durante le frequenti salite e discese dalla cabina di guida, operazioni quotidianamente svolte da coloro che lavorano nel servizio di distribuzione urbano o nel servizio comunale. In tutto questo occorre tener conto anche dell’allestimento del veicolo adatto all’attività di trasporto, per il quale il mezzo dovrà essere dotato delle migliori interfacce tecniche ed elettroniche sul lato del telaio. Ciò vale sia per il cassone ribaltabile trilaterale che per l’autocarro con cassone ribaltabile scarrabile a rullo, per la furgonatura isotermica, per la raccolta di rifiuti e per il trasporto legname. Non dimentichiamo infine l’importanza che ricopre il sistema della catena cinematica, da cui dipende lo svolgimento dell’attività di trasporto in termini di efficienza e adeguatezza al tipo di impiego. Per poter offrire la soluzione ottimale in ogni circostanza, MAN ha strutturato la sua nuova offerta di prodotti sulla base delle molteplici esigenze dei settori logistici e delle attività di trasporto.

Una ricca gamma di prodotti: l’autocarro adatto per ogni tipo di trasporto

Mantenere gli elementi già collaudati migliorandoli ove opportuno: in questa nuova generazione di autocarri, MAN ha voluto riprendere i vecchi sistemi delle gamme esistenti per adattarli alle varie esigenze. Nell’ambito del trasporto eccezionale e a lungo raggio, i nuovi MAN TGX si riconosceranno per le loro cabine di guida ampie e alte. Come in precedenza, nei nuovi veicoli di questa categoria verranno usate tre gamme di motori: il MAN D38 come motorizzazione di punta con una potenza massima di 640 CV, il MAN D26 con un range prestazionale intermedio che va da 430 a 510 CV e il MAN D15 con una potenza compresa fra 330 e 400 CV per il trasporto leggero a lungo raggio. Accanto ai classici trattori stradali e telai 4×2 e 6×2, per il TGX vengono inoltre proposte le varianti 6×4 e 8×4 come richiesto ad esempio nei trasporti eccezionali. Il trattore stradale 4×2 può essere ordinato in alternativa con MAN HydroDrive, la trazione anteriore idrostatica di MAN che garantisce una trazione aggiuntiva sulle strade non asfaltate o particolarmente sconnesse. Con questa varietà il MAN TGX è in grado di coprire una classe di tonnellaggio che va da 18 fino a 44 tonnellate di m.t.c. consentita (nei veicoli adibiti al trasporto eccezionale la m.t.c. consentita è di 250 tonnellate).

Il nuovo MAN TGS è dedicato come sempre al trasporto di veicoli da costruzione pesanti, al servizio di distribuzione e ai servizi di trasporto comunale. Questa gamma si contraddistingue per le cabine strette, poiché nei settori in cui viene solitamente impiegata sono richiesti sia un peso ridotto che una buona visibilità. Dal punto di vista della trazione, il MAN TGS viene equipaggiato con motori D26 e D15 che permettono di coprire un vasto range di potenze compreso fra 330 e 510 CV. MAN TGS risulta vincitore anche per quanto riguarda le formule di trazione, grazie alle numerose varietà offerte rispetto agli altri modelli: trattori stradali o telai 4×2 e 6×2, i classici 6×4, 8×2 e 8×4 per molteplici campi di impiego, nonché gli specialisti della trazione integrale con formula 4×4, 6×6, 8×6 o 8×8 per l’utilizzo su terreni accidentati. Se si guida principalmente su strade asfaltate ed è richiesta una maggiore trazione solo in casi eccezionali, è possibile optare per una combinazione fra MAN HydroDrive e MAN TGS a due, tre o quattro assi. Di fronte a un numero così vasto di varianti a disposizione, il nuovo MAN TGS può contare su una m.t.c. consentita compresa fra 18 e 44 tonnellate.

Anche nella nuova generazione di autocarri, MAN TGL e MAN TGM rientrano nella classe di tonnellaggio leggera e media. A scelta sono disponibili quattro nuove cabine di guida di larghezza contenuta: corte, lunghe e persino alte con cuccetta nonché in versione cabina doppia. Quest’ultima viene impiegata nell’edilizia, nei servizi alle municipalità, per i vigili del fuoco e nei servizi di soccorso. Con la versione a quattro cilindri del motore D08, il nuovo TGL appartiene alla classe di tonnellaggio che va dalle 7,5 alle 12 tonnellate. Nel caso in cui la gamma di potenze da 160 a 220 CV non fosse sufficiente, nel TGL è possibile ricorrere anche al motore D08 a sei cilindri da 250 CV. Tale potenza costituisce al tempo stesso la versione base della gamma offerta dal MAN TGM, che con il sei cilindri D08 arriva fino a 320 CV. La classe di tonnellaggio del nuovo MAN TGM si collega direttamente a quella del nuovo MAN TGL, partendo da 12, 15 e 18 tonnellate fino a raggiungere una m.t.c. consentita di 26 tonnellate. Mentre MAN TGL è disponibile solamente nelle versioni 4×2, il MAN TGM offre anche le configurazioni degli assi 6×2, 6×4 e 4×4, risultando quindi adatto non solo per il servizio di distribuzione interurbano di carichi medi e la logistica nelle città, ma anche per molte applicazioni in ambito edile, comunale e per i vigili del fuoco.

Nuove cabine di guida: la varietà prima di tutto

In questa nuova generazione di autocarri, MAN propone niente meno che otto diverse cabine di guida. Le tre cabine di grandi dimensioni, denominate GX, GM e GN, sono quelle che dispongono di uno spazio maggiore.

Con una larghezza esterna di 2,44 metri, le cabine GX e GM sono la soluzione perfetta per i lunghi tragitti nel trasporto internazionale a lungo raggio. Borse e bagagli possono essere tranquillamente sistemati nel vano portaoggetti situato sotto la cuccetta in posizione centrale, nei due ripostigli esterni accessibili anche dall’interno nonché nei vani ripostiglio e nei vani sotto cielo sopra il parabrezza. Nella cabina GX con il tetto più alto, la capacità del vano portaoggetti è pari a 355 litri. Grazie al tunnel motore di dimensioni ridotte, la cabina GM presenta un’altezza interna superiore alla media di 1,87 metri (ben 2,07 metri nella cabina GX). Queste due versioni di cabine di guida più grandi permetteranno ai conducenti di avere un’ottima libertà di movimento durante la guida, nonché di usufruire di uno spazio interno più aperto e del massimo comfort in termini di abitabilità. Comode cuccette con reti a doghe di alta qualità e un sistema di isolamento acustico efficace assicurano il miglior comfort possibile durante il riposo.

La cabina di guida GN è la terza variante del gruppo di cabine di grandi dimensioni e offre lo stesso comfort elevato delle cabine GM e GX. L’unico elemento mancante è il tetto alto, il che presenta notevoli vantaggi a seconda del tipo di trasporto richiesto e del settore di competenza. Un esempio è dato dai trasporti effettuati con silos o allestimenti e semirimorchi per le cisterne di petrolio, nei quali il carico utile riveste un ruolo importante. Alcuni allestimenti, come ad esempio gli autocarri per il trasporto di veicoli, richiedono una cabina di guida bassa. Pur con un’altezza interna di 1,57 metri, anche la cabina di guida GN è in grado di offrire un’eccellente libertà di movimento grazie al tunnel di trasmissione di dimensioni ridotte. Al pari delle varianti GX e GM, anche qui la comoda cuccetta è dotata di una rete a doghe di alta qualità per garantire il miglior comfort possibile.

Nel settore della cantieristica, nel servizio di distribuzione urbano o nei trasporti con cisterne e silos, l’ottima visibilità e il peso ridotto vengono considerati fattori essenziali. A ogni sosta prevista dalla sua attività, il conducente deve inoltre poter salire e scendere dal veicolo in modo comodo ed ergonomico. Per soddisfare tali esigenze, MAN ha sviluppato le nuove cabine di guida larghe 2,24 metri per le gamme TGL, TGM e TGS della sua nuova generazione di autocarri.

Con una larghezza simile, la nuova cabina di guida FM appare perfettamente in linea con i requisiti di compattezza e peso ridotto, risultando al tempo stesso conforme agli elevati standard in termini di comfort grazie alla stessa lunghezza e al tetto alto che ritroviamo nella cabina GM. Questa cabina di guida è particolarmente adatta ad esempio per il trasporto nazionale a lungo raggio con elevato carico utile. Come le cabine GM e GX, anche la cabina di guida FM è dotata di ripostigli esterni accessibili dall’interno, nonché di numerosi vani ripostiglio e vani alloggiati sopra il parabrezza.

Per i trasporti per i quali aziende e conducenti richiedono un buon comfort di abitabilità, un ampio vano portaoggetti e una comoda cuccetta con rete a doghe di alta qualità dove dormire occasionalmente senza necessità di un tetto alto, MAN propone invece la nuova cabina di guida piatta FN.

La nuova cabina di guida NN sarà come sempre la variante più gettonata per il nuovo MAN TGS. Tipici esempi del settore edilizio sono i cassoni ribaltabili o le autobetoniere. Nonostante la sua lunghezza compatta di 1,88 metri, questa cabina di guida offre spazio a sufficienza dietro i sedili per riporre abiti e strumenti di lavoro. La salita agevolata per veicoli da cantiere opzionale, con pedana sul passaruota sinistro e una maniglia sul tetto, consente di effettuare un controllo pratico e sicuro del vano di carico dietro la cabina di guida. Le nuove cabine di guida con telaio alto o medio-alto sono inoltre provviste di un paraurti in acciaio suddiviso in tre parti, che conferisce loro la classica struttura particolarmente robusta richiesta dal tipo di impiego. In caso di danni da tamponamento maggiori, i componenti possono essere sostituiti pezzo per pezzo. Anche gli accessi sono strutturati in maniera altrettanto funzionale, dal momento che i gradini inferiori supportati da cuscinetti flessibili riescono a resistere a urti più gravi senza riportare alcun danno.

Le nuove gamme TGL e TGM propongono invece la cabina di guida CC, con una larghezza esterna di 2,24 metri e una lunghezza esterna di 1,62 metri. Nonostante le dimensioni compatte, questa cabina di guida offre gli stessi standard elevati in termini di ergonomia della postazione di lavoro e facilità di utilizzo delle altre cabine della nuova generazione MAN. Un’altezza di accesso particolarmente ridotta e porte con un’ampia apertura agevoleranno il conducente durante la sua attività quotidiana (servizio di distribuzione, impiego cava-cantiere e impieghi comunali).

La cabina di guida più lunga della nuova generazione di autocarri è rappresentata dalla cabina doppia, che dispone di un ampio spazio soprattutto per altri passeggeri. La nuova cabina doppia a quattro porte con denominazione DN è adatta per ospitare fino a sette persone con i loro utensili da lavoro, grazie al comodo sedile a panca da quattro posti e ai due o tre sedili anteriori. Sotto il sedile a panca posteriore vi è inoltre un ampio vano portaoggetti. Con queste caratteristiche, la cabina doppia è particolarmente indicata per le imprese artigiane, i servizi comunali e il personale dei vigili del fuoco o del THW (servizio federale di soccorso tecnico).