Loading...
TGS_Traktion
Mar
08
2019

Alla fiera Bauma 2019 MAN presenta veicoli e sistemi di assistenza alla guida; soluzioni a 360° per il settore cantieristico.

  • Nuova gamma di motori Euro 6 e debutto del nuovo motore D15 per autocarri
  • MAN TGE da 3 fino a 5,5 tonnellate, per la prima volta al Bauma
  • Nuovi sistemi di sicurezza e di assistenza alla guida MAN Comfort Steering, MAN Lane Return Assist e sistema di videoassistenza alla svolta (VAS)
  • MAN esporrà sei veicoli della propria gamma presso lo stand 325 all’interno del padiglione B4 e altri cinque veicoli nell’area esterna di fronte al padiglione B4

Dall’8 al 14 aprile 2019, MAN partecipa alla fiera Bauma 2019 di Monaco di Baviera con numerose novità riguardanti la catena cinematica e con una proposta di veicoli specifici per ogni settore di utilizzo. Bauma è la fiera, leader a livello mondiale, per veicoli e allestimenti dedicati al mondo della costruzione nonché per macchine per il settore edile, cantieristico e dell’estrazione.

 

MAN espone 11 veicoli al Bauma

MAN si presenta al pubblico del Bauma con sei veicoli, esposti all’interno del padiglione B4, presso lo stand 325. Le novità più accattivanti sono le seguenti: MAN TGE, il nuovo motore D15, la nuova famiglia di motori, soluzioni per ottenere maggiore efficienza grazie a un miglior carico utile e le configurazioni specifiche per ogni settore:

  • TGE 6.180 4×2 allestito con cassone ribaltabile trilaterale

MAN TGE con cassone ribaltabile, cabina singola e asse posteriore con ruote gemellate

  • TGL 12.250 4×2 BL allestito con cassone ribaltabile trilaterale
    Veicolo completo disponibile dalla fabbrica per imprese di costruzioni, operanti nel settore dell’architettura paesaggistica e del giardinaggio. Questo veicolo è ideale per il trasporto di mini-escavatori e attrezzi da lavoro
  • TGS 32.400 8×4 BB allestito con autobetoniera
    Estremamente leggera, telaio di 8,95 tonnellate ottimizzato per il settore di utilizzo, con un elevato carico utile grazie al nuovo motore D15 più leggero e all’asse a riduzione ipoide
  • TGS 33.470 6x6H BL allestito con ribaltabile con gru
    Telaio medio-alto con MAN HydroDrive sull’asse anteriore per avere la massima trazione in caso di necessità. Introduzione del nuovo motore D26 Euro 6 e delle funzioni Comfort Steering e Lane Return Assist. Il veicolo ideale per il trasporto di macchinari pesanti, grazie alle 59 tonnellate di massa totale della combinazione
  • TGX 18.510 4×2 BLS allestito con autoarticolato ribaltabile
    Modello speciale XLION con dotazioni di alta qualità e spaziosa cabina di guida (versione XLX). Introduzione del motore D26 Euro 6 con 10 CV e 100 Nm in più
  • TGX 33.640 6×4 BLS allestito per traini eccezionali
    Trattore stradale compatto, a tre assi per il trasporto di materiali da costruzione e macchinari pesanti. La massa totale della combinazione massima è di 150 tonnellate

Altri cinque veicoli sono esposti nell’area esterna di fronte al padiglione B4. Questi mezzi rappresentano la prova di come i telai MAN siano stati appositamente concepiti tenendo conto degli utilizzi particolari, spesso richiesti, dal settore della cantieristica:

  • TGE 3.180 4×2 BF4 veicolo di scorta per trasporti pesanti
    Furgone con struttura del tetto dotata di impianto per segnali stradali variabili e allestimento interno con scaffalature.
  • TGM 18.320 4×4 BB ribaltabile con gru
    Veicolo a trazione integrale con equipaggiamento invernale disponibile da fabbrica, per l’impiego da parte di aziende edili e comunali
  • TGS 35.400 8×4 BB cassone ribaltabile trilaterale
    Massimo carico utile per il classico segmento dei ribaltabili a quattro assi con il nuovo motore D15
  • TGS 35.500 8×4 BL gru di grandi dimensioni
    Telaio concepito per uno specifico utilizzo di settore. Veicolo dotato di un asse anteriore da 10 tonnellate e di una nuova piastra frontale per il supporto anteriore dell’asse. Questo telaio incrementa il carico massimo della struttura della gru e aumenta l’area di lavoro sopra la cabina di guida.
  • TGS 50.500 10×4-6 BL pompa per calcestruzzo
    Telaio a sei assi con asse posteriore aggiunto sterzante e allestimento con pompa per calcestruzzo.

Telaio dell’autobetoniera estremamente leggero

Da tempo MAN si sta impegnando per offrire ai trasportatori di calcestruzzo un telaio per autobetoniera con un elevato carico utile, lavorando sull’ottimizzazione del peso dei diversi componenti. Nell’edizione 2016 del salone Bauma, MAN presentò un gruppo con assale in tandem a riduzione ipoidale. Rispetto agli assi con una portata di 13 tonnellate, che venivano installati precedentemente, il vantaggio conseguito in termini di peso era pari a 180 kg. Quest’anno, grazie al passaggio alla nuova gamma di motori MAN D15, il peso del telaio viene ridotto ulteriormente di circa 230 kg. Un carico utile di circa 410 kg in più garantisce quindi una maggiore efficienza durante la fase di trasporto.

Il telaio, che raggiunge un peso di circa 8,95 tonnellate, soddisfa i requisiti di omologazione relativi a un veicolo fuoristrada di categoria N3G in versione alta con pneumatici da 315/80 R22,5. Per i conducenti e gli imprenditori è quindi di fondamentale importanza che MAN consegua questo obiettivo, riducendo il peso senza rinunciare alle dotazioni e al comfort di bordo.

Anche i clienti che acquistano veicoli MAN TGS a tre o quattro assi allestiti con cassoni ribaltabili usufruiscono degli stessi accorgimenti dedicati all’ottimizzazione del carico utile. Grazie al nuovo motore D15 e alla scelta del leggero tandem assiale a riduzione ipoidale, anche in questo caso è possibile ridurre il peso di circa 410 kg.

MAN TGE per la prima volta alla fiera Bauma

Ai veicoli industriali MAN, con un’offerta di prodotto il cui peso totale varia dalle 7,5 alle 44 tonnellate, si aggiungono i mezzi più leggeri della gamma MAN TGE, con un peso che varia da 3,0 a 5,5 tonnellate. L’anteprima mondiale della linea MAN TGE è stata presentata nell’autunno del 2016 alla fiera IAA di Hannover.  L’anno successivo (2017), MAN ha lanciato ufficialmente la gamma di furgoni in diversi mercati europei. L’ampia offerta di prodotti, che comprende furgoni, combi vetrato e telai con cabina singola o doppia, consente di proporre ai clienti numerose soluzioni di trasporto e di utilizzo. È possibile scegliere tra due passi ruota, tre sbalzi, tre altezze del tetto e tre varianti di trazione: anteriore, posteriore e integrale. Il motore da 2 litri è disponibile in quattro diversi livelli di potenza, da 102 CV fino a 177 CV.

Nuovo motore D15 per autocarri MAN

A partire dal 2019, nelle gamme di autocarri MAN TGS e TGX, il nuovo motore da 9 litri D15 Euro 6 sostituirà il consolidato modello D20. Il motore a 6 cilindri in linea si distingue per maggior potenza, peso ridotto, ulteriore ottimizzazione dei consumi di carburante e una cilindrata inferiore. Il peso ridotto del motore rappresenta un vantaggio significativo a livello di applicazioni settoriali, con un vantaggio in termini di carico utile pari a 230 kg. I benefici della struttura del nuovo motore sono particolarmente evidenti per i trasporti dove è necessario avere il massimo carico utile consentito (trasporto carburanti, oli minerali o calcestruzzo).

Disponibile con tre diverse potenze; 330 CV, 360 CV e 400 CV, il motore D15 ricopre il range prestazionale intermedio e si situa tra il motore meno potente (D08 a 6 cilindri da 320 CV) e quello più potente (D26 da 430 CV).  La cilindrata del motore a 6 cilindri con iniezione Common Rail è pari a 9037 cm3, mentre corsa e alesaggio corrispondono rispettivamente a 145 mm e 115 mm. La coppia massima è di 1600 Nm nella versione da 330 CV e aumenta di 100 Nm per ogni livello di potenza in più. Nel Turbo-EVBec sono disponibili 350 kW come potenza frenante massima. A ridurre il consumo di carburante contribuiscono la tecnologia Common Rail, con una pressione d’iniezione che può raggiungere i 2500 bar, e i gruppi regolabili secondo necessità, di cui fanno parte l’alternatore e il compressore dell’aria.

Per la gamma di motori D15 MAN ha deciso di puntare su un sistema di post-trattamento dei gas di scarico SCR (Selective Catalytic Reduction).

La nuova famiglia di motori comprende anche le altre gamme di motori MAN D08, D26 e D38, le quali saranno introdotte sul mercato nel corso del 2019. Rispetto alle versioni precedenti, i motori D26 disporranno di 10 CV di potenza e di 100 Nm di coppia in più. Pertanto, i relativi nuovi livelli di potenza saranno 430 CV, 470 CV e 510 CV.

Nuovi sistemi di sicurezza e di assistenza alla guida per gli autocarri MAN

Il Tempomat con regolazione automatica della distanza (ACC) è stato lanciato con successo sul mercato ormai da diversi anni. Adesso, MAN ha deciso di integrarlo con una funzione Stop & Go. Dal 2018 l’ACC è un’esclusiva dei trattori stradali a due assi con trazione integrale, invece nel corso del 2019 questa funzione sarà disponibile per un’ampia gamma di veicoli equipaggiati con cambio TipMatic12. In particolare, questo cambiamento interesserà principalmente la gamma TGS e TGX, utilizzata nel settore edilizio. In un intervallo di velocità compreso tra 0 e 25 km/h, l’ACC con funzione Stop & Go regola la distanza dal veicolo che precede, se necessario rallenta il mezzo fino all’arresto e favorisce una ripartenza automatica in caso di soste brevi (due secondi). In situazioni di sosta prolungata, il conducente dovrà semplicemente premere l’acceleratore oppure un tasto sul volante multifunzione per riprendere la marcia.

Quest’anno MAN introdurrà Comfort Steering per le gamme TGM, TGS e TGX con i nuovi motori. L’impianto sterzante attivo alleggerisce il lavoro del conducente adattando le forze sterzanti alla velocità di marcia.

Questo sistema rappresenta la base tecnica del sistema di assistenza al rientro nella corsia di marcia LRA (Lane Return Assist). Qualora il conducente abbandoni la corsia senza utilizzare l’indicatore di direzione, il sistema LRA interviene facendo rientrare il veicolo nella corretta corsia di marcia.

Sistema di videoassistenza alla svolta per una visione perfetta del lato destro del veicolo

Alcuni dei veicoli in esposizione sullo stand MAN dispongono del sistema di videoassistenza alla svolta (VAS) che permette di visionare l’area circostante il veicolo sul lato destro quando c’è poca visibilità, al fine di riconoscere in tempo una situazione critica o un pericolo durante le curve o in fase di manovra. Oltre all’ausilio dello specchietto retrovisore, fissato sul montante della cabina. Questo sistema consente all’autista di controllare l’area accanto al veicolo: le immagini sono fornite da una telecamera grandangolare situata a destra della cabina di guida. Il sistema con telecamera e monitor può essere integrato con dei sensori a ultrasuoni posizionati sulla parte anteriore e sul lato destro del veicolo. Attraverso segnali acustici e indicatori LED, questi sensori avvertono il conducente in merito alla presenza di oggetti o persone sulla carreggiata.