Loading...
MAN Lion's City_WEB
Giu
25
2020

MAN Truck & Bus, a tutela degli autisti di autobus, propone una nuova barriera protettiva appositamente sviluppata che può essere montata a bordo dei veicoli urbani, interurbani e pullman. Questa soluzione ha come obiettivo quello di garantire che i conducenti possano svolgere il proprio lavoro nel modo più sicuro possibile, sia ora che in futuro.

  • Schermare la cabina di guida, separandola dall’area passeggeri, serve a proteggere sia i conducenti che i passeggeri
  • MAN Lion’s City: paratie divisorie protettive disponibili, sulla nuova generazione di autobus urbani, sia direttamente in fase di assemblaggio in fabbrica sia in retrofit
  • Presso il MAN Bus Modification Center, specializzato nella realizzazione delle modifiche, vengono personalizzati gli autobus urbani, interurbani e anche i pullman

Ogni giorno, gli autisti di autobus assicurano alla cittadinanza trasferimenti e viaggi in sicurezza. Non è un caso che, durante la pandemia, avendo garantito ai cittadini i trasferimenti indispensabili, siano stati classificati come lavoratori indispensabili. Con l’obiettivo di fornire la miglior soluzione protettiva possibile, per ridurre al minimo l’esposizione degli autisti al virus o ad altre forme di infezione, MAN Truck & Bus propone ora una paratia igienico- protettiva che può essere montata su autobus urbani, interurbani e pullman. “La sicurezza dei conducenti è una delle nostre grandi priorità. Gli autisti svolgono un ruolo importante per la società perché mantengono sempre operativo il sistema del trasporto passeggeri”, spiega Heinz Kiess, Head of Product Marketing Bus at MAN Truck & Bus. “La paratia protettiva è alta fino al tetto e mantiene la postazione di guida completamente separata dall’area passeggeri, proteggendo sia i conducenti sia i clienti.”

Non solo paratie protettive, per proteggere i dipendenti delle compagnie di trasporto è necessario che vengano sempre rispettate le regole di distanziamento e di igienizzazione. “L’accesso tramite la porta d’ingresso anteriore è tutt’ora vietato e a bordo di molti autobus sono ancora precluse le prime due file dei posti anteriori. Non appena verranno tolte queste tutele e sia la porta anteriore che i sedili saranno accessibili ai passeggeri, l’autista verrà automaticamente esposto a un maggior numero di contatti con le persone, sia per rispondere alle loro domande sia per la vendita dei biglietti”, aggiunge Kiess. MAN Truck & Bus ha lavorato a stretto contatto con le compagnie di trasporto passeggeri in diversi paesi per discutere e attuare la soluzione più idonea alla protezione dei conducenti. L’obiettivo era garantire che questi presidi rispondessero nella maniera più efficace possibile alle esigenze e alle richieste espresse degli operatori. “Naturalmente, le paratie igienico-protettive, appositamente sviluppate, soddisfano anche tutti i requisiti legali e non compromettono mai la visibilità del conducente.”

Per la nuova generazione di autobus urbani MAN Lion’s City, lo schermo protettivo della postazione di guida può essere installato direttamente in fabbrica oppure in retrofit. I clienti possono scegliere tra una versione completamente oppure una con fessura per gestire l’emissione dei biglietti. “Abbiamo notato in ambito urbano una crescente domanda di questi presidi”, osserva Kiess. “Ma abbiamo anche ricevuto richieste anche per gli autobus interurbani. Possiamo installarli rapidamente presso il MAN Bus Modification Center di Plauen, in Germania”. Gli esperti prevedono queste personalizzazioni anche sugli attuali modelli di MAN Lion’s City. Lo schermo divisorio è realizzato in policarbonato infrangibile e installato con profili in alluminio, mentre il pannello inferiore è in vetro satinato. “Il MAN Bus Modification Center, specializzato in soluzioni adattative su misura, svolge un ruolo molto importante per i clienti, soprattutto in questo particolare periodo”, sottolinea Kiess.

I primi interventi di montaggio sono già stati completati a Plauen, inclusa una soluzione di sicurezza igienica per il pullman MAN Lion’s Coach della squadra di calcio tedesca VfL Wolfsburg. “Il VfL Wolfsburg è il primo club tedesco della Bundesliga ad aver installato un sistema di protezione da coronavirus a bordo del proprio pullman”. MAN ha anche previsto gli schermi protettivi per i modelli MAN Lion’s City E impiegati per una fase di test in condizione di reale urtilizzo dalle società Amburgo Hamburger Hochbahn AG e Verkehrsbetriebe Hamburg-Holstein GmbH (VHH).

Per poter garantire la sicurezza e la tutela di operatori e passeggeri, anche a bordo degli autobus è necessario rispettare sempre le norme igienico sanitarie e di distanziamento previste sia in ambito regionale che nazionale.