Loading...
P_Bus_EOT_NP_Skyliner_Rosberg2gg
Mag
08
2017

Nel 1995, Keke Rosberg ordinò un NEOPLAN Skyliner come hospitality per la propria squadra corse. È qui che ha mosso i primi passi in pista anche il futuro Campione del mondo F1 2016 Nico Rosberg.

In Brasile, nel novembre dello scorso anno, Nico Rosberg si è laureato Campione del mondo F1, terzo tedesco iridato dopo Michael Schuhmacher e Sebastian Vettel. Talento e passione per l’automobilismo sono nel DNA della famiglia Rosberg: nel 1982 è stato il padre finlandese di Nico Rosberg, Keijo Erik “Keke” Rosberg, a conquistare il titolo iridato alla guida di una Williams. Attaccato il casco al classico chiodo, Keke Rosberg è rimasto nel mondo delle corse come team manager, ma alla velocità ha preferito il massimo comfort.

Così, quando nel 1995 ha fondato la sua squadra corse, ha ordinato un NEOPLAN Skyliner come hospitality di lusso in supporto al suo team che partecipava ai Campionati tedesco ed europeo per vetture turismo. Un autentico “centro di comando” del Team Rosberg di 12 metri per 4 metri di altezza, che al suo interno disponeva di sei televisori, un sistema satellitare, un generatore di corrente e la consolle per le apparecchiature della telemetria. Oggi è la norma, ma in quegli anni era un veicolo all’avanguardia assoluta ed erano pochi i team che ne disponevano. Qui Keke Rosberg e i suoi ingegneri hanno preparato le gare nelle tre sale riunioni, mentre il lussuoso living e il grande roof-deck dotato ringhiere di acciaio inox, garantivano lo spazio ideale per rilassarsi e seguire la gara da una tribuna esclusiva. Un bus davvero degno di un campione del mondo, che oggi può essere noleggiato per eventi e mostre garantendo una location assolutamente esclusiva.