Loading...
MAN TGE - Bonatti
Mag
11
2020

Bonatti S.p.A. è un general contractor internazionale, specializzata nell’offrire servizi di ingegneria, costruzione, gestione e manutenzione impianti e oleodotti per l’industria dell’oil&gas and power. Con oltre 70 anni di esperienza al servizio dell’industria petrolifera, del gas e dell’energia, la società è oggi presente in 4 continenti e può contare su un organico di circa 10.000 persone. L’azienda ha scelto veicoli MAN TGE 3.140 4×4 con doppia cabina per gestire il trasferimento del proprio personale e dei materiali presso i cantieri di lavoro. “Quando due anni fa abbiamo deciso di rinnovare la nostra flotta cercavamo un veicolo che fosse robusto ma anche estremamente funzionale alle nostre esigenze, ci siamo orientati sul MAN TGE e, dopo averlo messo alla prova nei nostri molteplici cantieri, abbiamo capito subito che avevamo fatto la scelta giusta” spiega Giacomo Scozzesi, responsabile Asset e Logistica di Bonatti.

“La costruzione di oleodotti è una delle nostre principali attività, si tratta di cantieri mobili che seguono l’andamento del tracciato dei lavori. La nostra esigenza operativa, per trasferire le squadre di lavoro e i materiali, è di poter contare su un veicolo versatile che si destreggi senza difficoltà su diversi terreni, dalle strade sterrate e dissestate a quelle asfaltate” prosegue Scozzesi.

Il MAN TGE nella versione 4×4 è ideale per la cantieristica. Il veicolo a trazione integrale è equipaggiato con una frizione lamellare a controllo elettronico Haldex di 5° generazione che ripartisce automaticamente la coppia motrice tra l’asse anteriore e posteriore. In caso di slittamento sulle ruote anteriori o sulla base di altri parametri rilevati dai sensori del veicolo, come ad esempio l’intervento dell’ESP, è possibile indirizzare in modo continuo dallo 0% al 100% della coppia motrice sull’assale posteriore. La ripartizione della coppia motrice non è finalizzata solo alla trazione, ma influisce positivamente anche sulla sicurezza di marcia. Numerosi sono i vantaggi di questa tipologia di frizione; un tempo di reazione molto rapido, una maggiore precisione, una struttura più compatta e un peso ridotto. La trazione integrale è permanente, ciò significa che è sempre disponibile e, se la condizione di marcia non la richiede, il veicolo utilizza unicamente la trazione anteriore.

In questi due anni, Bonatti ha impiegato i propri veicoli MAN TGE su progetti e cantieri importanti, uno di questi è un metanodotto da 56 pollici in Germania. Si tratta di una infrastruttura che permetterà una miglior distribuzione del gas in Europa, collegando le grandi dorsali del nord del continente con le reti mediterranee.