Loading...
Copia di Copia di Progetto senza titolo
Nov
04
2019

La miglior scelta in tema di sicurezza: al concorso Busworld Awards 2019, il nuovo MAN Lion’s City 12 G, equipaggiato con nuovissimo sistema EfficientHybrid, ha concorso nella categoria “Safety Label Bus”.

  • L’assegnazione dei premi “Busworld Awards” si svolge tradizionalmente in occasione dell’apertura della fiera Busworld

  • MAN Lion’s City G stabilisce nuovi standard grazie al motore a gas E18, il sistema EfficientHybrid per il recupero delle energie e innovativi sistemi di sicurezza attiva e passiva

Sicuramente la fiera Busworld non avrebbe potuto iniziare in modo migliore per MAN Truck & Bus con il veicolo MAN Lion’s City 12 G che si è aggiudicato il premio “Safety Label Bus” del concorso “Busworld Awards”. Questo riconoscimento ha generato grande entusiasmo che ha visto il suo culmine durante la premiazione tenutasi a Bruxelles il primo giorno di apertura del salone. “Siamo molto orgogliosi di esserci aggiudicati questo premio, soprattutto considerando che ci siamo confrontati con concorrenti molto validi”, afferma Rudi Kuchta, Head of Product & Sales Bus e anche Speaker Business Unit Bus di MAN Truck & Bus. Complessivamente la giuria, composta da esperti internazionali e da aziende di trasporto, ha preso in esame 21 differenti autobus. Nella categoria “Safety” degli autobus urbani, il MAN Lion’s City G ha impressionato la giuria, grazie al suo motore a gas E18 riqualificato, il sistema EfficientHybrid e innovativi sistemi di sicurezza attiva e passiva.

“In particolare, ciò che ha convinto è che si tratta di un prodotto innovativo che si integra perfettamente in un contesto d’utilizzo come quello urbano, come anche tutti i dettagli migliorativi che sono stati progettati pensando alla sicurezza e al comfort di bordo, rendendo il MAN Lion’s City un veicolo molto sicuro”, sostiene Jan Aichinger, Head of Product Marketing Bus. L’autobus urbano dispone di un sistema di assistenza alla svolta attivo con rilevamento dei pedoni. “Le telecamere frontali e laterali monitorano automaticamente il traffico, soprattutto nei punti ciechi, contribuendo in modo molto efficace alla prevenzione degli incidenti”, spiega Jan Aichinger. Il conducente viene avvisato visivamente e acusticamente della presenza di situazioni pericolose, collisioni frontali e laterali durante la svolta.

La sicurezza come standard

Il sistema elettrico di blocco della porta del conducente garantisce anche la sicurezza quando il freno di stazionamento non è inserito. Inoltre, un segnale acustico avvisa il conducente della necessità di attivare il freno. Il MAN Lion’s City è inoltre dotato di un sistema antincendio nel vano motore. Anche lo sportellino del serbatoio è controllato da un sensore. Se viene lasciato aperto, la “funzione di spegnimento del motore” si attiva automaticamente. Di serie, l’autobus urbano MAN è equipaggiato con fari a LED, per una illuminazione ottimale della carreggiata. Una maggiore sicurezza del conducente è garantita dall’opzione che consente di sollevare il sedile di guida di 10 cm garantendogli anche una migliore visibilità del veicolo e del traffico “, spiega Jan Aichinger.

Ulteriori importanti requisiti

Oltre agli innovativi sistemi di assistenza, il telaio resistente alla torsione con protezione antincendio è sinonimo di massima sicurezza. L’autobus urbano è già conforme allo standard ECE-R 118.02. in classe 1, superando così i requisiti legali. Sono inoltre rispettate le norme per la maggiore resistenza al ribaltamento secondo il regolamento ECE-R 66.02. “L’elemento chiave del regolamento è la definizione di uno spazio di sopravvivenza in caso di ribaltamento. A tale scopo, la struttura deve essere in grado di assorbire significativamente la massima energia per conservare lo spazio di sopravvivenza per i passeggeri. Per garantire che ciò avvenga i componenti MAN, realizzati con acciai ad alta resistenza, sono stati integrati nel telaio del veicolo. Il veicolo è inoltre conforme alla normativa europea ECE-R-29 grazie a numerosi adattamenti della scocca che hanno l’obiettivo di proteggere ulteriormente i passeggeri e il conducente in caso di impatto”, afferma Jan Aichinger.